... discus pigeon con avannotti

... discus eruption face spotted

...discus red cover con avannotti

... discus marlboro o solid red fire

... discus blu diamond snake skin

... discus leopard ring

... coppia di discus diamond

... discus pigeon blood

... discus super eruption face spotted

file Graditi consigli per allestimento

1 Anno 2 Mesi fa #105303 da Gioacchino Galizia
Maledetto correttore Mac -.-'
"non solo per ciò che attiene l'ambientazione dei pesci" --->"non solo per ciò che attiene l'alimentazione dei pesci"

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 2 Mesi fa #105307 da Paul Sabucchi
Ciao, in fatto di discus sono un neofita e ho contratto il morbo acquariofilo da soli 12 anni. Tute le altre mie vasche ricevono cibo solo 2 volte al giorno, il laghetto dei shubinkin una volta al giorno e con l'occasionale digiuno. Stando a quanto dicono su Simply i veterani che riproducono da decenni a parità di altre condizioni dicono che alimentare i giovani in accrescimento più di 3 volte al giorno (anche 6-8) apporta come unico vantaggio che i pesci raggiungono prima la taglia commerciale (con ovvio bantaggio economico per loro) ma che alla fin fine dopo i classici 18 mesi o giù di li a prescindere da quante volte al giorno vengono alimentati tutti raggiungono la stessa taglia finale. Il pegno pratico da pagare per l'accresimento iniziale più accelerato è che per mantenere gli stessi parametri bisogna cambiare più acqua. Qui devo confessare che essendo a casa per una buona parte del giorno io li alimento ogni 3 ore circa, dalle 6.30 alle 19.30 poi pulizia e bel cambio d'acqua. È accertato, almeno nei mammiferi, come dici tu che ogni volta che si avvia un processo digestivo c'è un conseguente dispendio energetico (per secernere enzimi e quant'altro) ma d'altro canto i discus non sono predatori, quindi mentre magari un luccio cattura un pesce di dimensioni di riguardo e quindi la sua fisiologia è mirata verso pasti radi ma abbondanti, i discus invece sono detritivori che ingeriscono di continuo piccole quantità di cibo quindi non mi sento troppo in colpa per viziare i piccoletti. Ciao
Ringraziano per il messaggio: Luigi De Lucia

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 2 Mesi fa - 1 Anno 2 Mesi fa #105308 da Gioacchino Galizia
Hi Paul, bene o male i veterani cui ti riferisci concordano sul numero di pasti. I piccoli in fase di crescita vanno alimentati dalle 6 alle 8 volte al giorno, tu ne fai 5 o 6, siamo lì. Loro ne fanno una questione di crescita e stazza, da lì non si schiodano. Più mangiano prima crescono, questo il sunto.
Dopo i 18 mesi, invece, quanto mangiano mangiano, la taglia finale sarà sempre quella.
Ma quanto campano sti pesci?
Pertanto, mi sento di concordare solo in parte, empiricamente lo ha sperimentato anche Luigi: esperienza comparativa, stessa nidiata, vasca A e vasca B. La prima alimentata a pastone, la seconda a granulo. I soggetti A crescevano più in fretta, ma presentavano il classico gozzo e aspettativa di vita minore. I soggetti B hanno raggiunto le dimensioni di A dopo diverso tempo senza presentare gozzo ed hanno campato il doppio, circa 9 anni. Questo il sunto della sua esperienza.
A me, come a te, interesserà la salute del pesce. Farlo crescere prima e a dismisura sicuramente non sarà sinonimo di buona salute. Occorre formare un buon sistema immunitario.
I miei gli dò da mangiare 5/6 volte al dì.
Al mattino uso dare vegetale, Tropical Africa Herbivore, Tropical Spirluna Forte o pastone di pesce e spinaci.
Di pomeriggio vorrei somministrare di base Dennerle Diskus Soft (granulo di insetti) due volte, mentre l'ultima Six Fish da alternare ai vari granuli che ho quali sera, tetra e Tropical Wild dove c'è un pò di frutta. Poi, a turno, artemi o chiro cotti al vapore.

Credo che sia ben bilanciata secondo quanto abbiamo detto sinora:
a) Vegetale 2 pasti su 6;
b) Proteine di insetti 2 pasti su 6;
c) Proteine di pesce nordico di buona qualità alternato con granuli con maggiore presenza di cereali 1 pasto su 6;
d) Proteine delle artemie o dei chironomus 1 pasto su 6.

Quest'ulitmo, più che un complemento proteico, ritengo sia utile a renderli felici. Anche lo stato d'animo influisce sulla salute, non credi? :D

Complessivamente dovrebbe esservi un buon complesso vitaminico e quant'altro (omega 3 ecc ecc), correggimi se sbaglio.

Cosa ne pensi?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 2 Mesi fa #105317 da Luigi De Lucia

Paul Sabucchi ha scritto: Ciao, anche qui siamo nel campo delle congetture, poi dipende da cosa intendiamo per "ideale", quella che comporta l'accrescimento più rapido/maggiore? quella che li fa vivere più a lungo/meglio? Guardare quello che mangiano in natura non aiuta un granché perché sono essenzialmente detritivori che si devono accontentare di quello che trovano (soprattutto nella stagione secca). I pochi studi accademici si limitano a misurare gli effetti di varie proteine sugli incrementi ponderali nell'arco di poche settimane e non per i 12/24 mesi necessari ad un pieno accrescimento e tantomeno per il resto della vita dei pesci. Poi una buona fetta di americani sono fissati con il pastone a base di cuore di bue (e se sono cacciatori anche cuore di alce/cervo/opossum...etc). Io personalmente parto dal principio che le carni degli omeotermi, contenendo "grassi" (cioè lipidi solidi a temperatura corporea - inutilizzabili dai pesci), non sono salubri. Le proteine dagli insetti sarebbero ottime e si iniziano a commercializzare un po di più sia per alimentaziobe umana (farina di grilli, baco da seta) che anche in alcuni mangimi per pesci (la Fluval sta lanciando negli States la linea "bug bites") ma da noi sono ancora molto "di nicchia". Io per il momento continuo con una alimentazione al 95% pesci/molluschi surgelati che grattugio ad ogni pasto, almeno così sono sicuro della qualità degli ingredienti e che non ci sono riempitivi etc. Come pesci uso quelli oceanici ad alto contenuto proteico e basso in Tiaminasi, soprattutto halibut e salmone selvaggio (tonno e spada hanno più proteine ma anche tiaminasi) in modo da poterli somministrare appena scongelati (in modo da preservare le vitamine) mentre i mitili una volta grattugiati in un colino li irroro con acqua bollente per inattivare questa benedetta tiaminasi. Il rimanente 5% della dieta è commerciale a base vegetale (shg hi green, spirulina). Per il momento sembra funzionare, vedremo i risultati in un annetto. C'è poi il discorso del Six Fish per gatti, che sarebbe ottimo se fosse triturabile in granuli di 1-2 mm, ma o lo polverizzi troppo (ed allora è ottimo per i nano-fish, i miei lo adorano) o rimane yroppi grossolano. Ho provato a contattare la ditta in Canada per vedere se gli interessava fare dei granuli per pesci ma purtroppo per il momento gli interessa solo fare cibo per cani e gatti. Ciao


fantastica spiegazione :lol: ;)
questa ci mancava come descrizione di alcuni particolari della situazione ;)

il tempo di crescita dei discus, diciamo senza spinte proteiche, e quello di oltre 2 anni spingendosi anche a 3 anni di crescita, questa cosa l'ho notata con dei pesci del nostro presidente, Claudio Visalli, che soggiornano da me da circa un anno e quando sono arrivati da me già avevano circa un paio di anni e ad oggi sono cresciuti nettamente, con visita e costatazione di Claudio.
la conclusione che i discus crescono anche oltre i 2 anni logicamente non con la stessa velocità dei primi mesi di vita ;) essendo noi su questo forum degli hobbysti non miriamo a vendere i pesci e quindi non abbiamo la necessità di avere queste crescite esponenziali in breve tempo per poi svuotare le vasche prima, ma l'obbiettivo e quello di vedere crescere, logicamente con armonia, gli esemplari che abbiamo fatto nascere e vederli per molto tempo, anche per quasi un decennio, nelle nostre vasche ;)

detto questo mi congratulo ancora con Paul ;)

Tutor HOBBY DISCUS Web per le aree "Malattie e cure degli organismi acquatici" e "Tecnica del fai da te"

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 1 Mese fa #105637 da Paul Sabucchi
Solito aggiornamentino mensile, sino a qui tutto tranquillo, mangiano e crescono ok anche se a ritmi diversi
Ecco un video di una settimana fa dei miei


Ed invece ecco i fratellini rimasti da Federico a Bologna


La diffetenza di colore è rimarchevole.
Ciao

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 1 Mese fa #105638 da Gioacchino Galizia
Cacchio Paul, stanno venendo su proprio bene, complimenti ;)
Vabbè, il motivo per cui la differenza di colore è notevole è nel cibo che gli somministri, inutile dirlo. E con questo non sminuisco il tuo progetto, tutt'altro.

Attendiamo i tuoi interventi con maggiore frequenza :D

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 1 Mese fa #105642 da Paul Sabucchi
Ciao, per il colore come dici tu il grosso della differenza è dovuto all'alimentazione, la mia con pesce, molluschi e verdure mentre Fabio vacesclusivamente a granulare. Ti dirò che tutto sommato mi piacciono di più anche così al naturale, i melon rossi come ciliege e con la faccina bianca ora sono abbastanza comuni a vedersi. Poi dato che non possono telegrafare eventuali problemi con le stress bar il fatto che non siano permanentemente "dipinti con il minio" significa che si nota se uno è un po palliduccio e va tenuto d'occhio. Probabile che con l'avvicinarsi dell'età adulta si colorino comunque, staremo a vedere. Non ho partecipato un granché al forum perché tea l'altro ho avuto una serie di allagamenti dalle vasche, prima uno dei cani nottetempo mi ha parzialmente staccato uno dei tubi x uno dei filtri di una vasca mbuna (almeno 100 litri per terra), poi ha iniziato a cedere il cassonetto di stabulazione da 240 litri _altro centinaio di litrozzi), che ho rattoppato ma dopo qualche giorno ha ceduto di nuovo (idem) - ora sostituito con 2x120 litri; credevo con questo di aver concluso la serie ma l'altro giorno ha iniziato a scollarsi la vasca da 250 litri x comunità sudamericana. Ho messo i pesci, filtro, riscaldatore ed areatore in uno dei cassonetti da 120, tolto la 60ina di kg di rocce e 30 kg di fondo, messo tutte le (molte) piante nelle 2 vasche d'emergenza che almeno hanno luci andanti e portato la vasca dal vetraio dove ieri la ho scollata e pulita ed oggi me la ha risiliconata lui (lavora più pulito di me) con il Dow Corning 881 nero. La lascio ferma li a reticolare fino a martedì poi aspetterò fino al fine settimana prossimo per ri-allestirla -tal quale a prima perché alla Direzione (moglie) piace così e con tutta la pazienza che ha avuto a sopportare gli allagamenti meglio non contrariarla...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 1 Mese fa #105643 da Gioacchino Galizia
Assolutamente, mai contrariare il vero boss della casa :D
E' vero, capita tutto in sequenza quasi a mettere a dura prova la tenacia altrui. Vincerai e ne uscirai alla grande.

Dal mio canto sto continuando con il piano alimentare discusso sopra, i miei mangiano tutto quindi procedo con i 6 pasti al dì di cui 2 vegetale, 2 diskus soft (insetti e krill) e 2 tra six fish e altro granulo. Se voglio poi abbondare, come ultimo gli dò artemia o chironomus (preferisco la prima in quanto più proteica e meno grassosa) cotti al vapore.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 1 Mese fa #105656 da Paul Sabucchi
Finalmente la vasca per comunità è tornata a casa tutta risiliconata, sabato si riallestisce -pesciolini di nuovo nella loro casa per Natale! Speriamo non mi distragga troppo dai discus. Ciao

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1 Anno 1 Mese fa #105660 da Gioacchino Galizia
Dai Paul, i discus non si offendono se per un giorno o due non gli dedichi il 100% dei tuoi pensieri :D altrimenti li vizi troppo e sappiamo quanto siano dei pesci inclini al vizio :D

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Giorgio SavazziFrancesco ParodiGiordano Zamboni
TOP