Conoscerli per allevarli

Conoscerli per allevarli

Registrati su Hobby Discus

Registrati su Hobby Discus

Insieme impareremo divertendoci!!!

IL REPORTAGE DI HOBBY DISCUS

IL REPORTAGE DI HOBBY DISCUS

tutto quello che avreste potuto vedere: foto e video

Diventa anche tu uno di noi

Diventa anche tu uno di noi

Associati all'Italy Discus Club

Associati all'Italy Discus Club

Tantissimi vantaggi ti aspettano!!!

Immergiti nel mondo degli acquariofili amanti dei DISCUS

Guida sul discus: riconoscere le varietà ibride

ArtGuidaVarietaIbrideQuesta vuole essere una guida per coloro che si avvicinano
al variegato mondo del discus, e che desiderano avere le idee un po’ più chiare su cosa sia la selezione delle diverse varietà ibride
. Sicuramente non è un trattato scientifico e specializzato ma un semplice aiuto per coloro che hanno dei dubbi su come riconoscere i propri inquilini e/o acquistarne dei nuovi.

 

Cominciamo a parlare un po’ dell’origine degli ibridi, cioè dei discus da cui essi sono stati selezionati, ovvero quelli di cattura (i c.d. wild discus).

 Tutti i wild vivono negli affluenti del Rio delle Amazzoni:

  • il GREEN dalla zona del lago Tefè;
  • il BLU nella zona del Rio Purus;
  • il BROWN intorno a Santarem e Alenquer e anche nel Rio Tocantis, Topayos e Xingu;
  • l'HECKEL più che altro nel Rio Negro.

Di solito nel rio possono riscontrarsi tre tipi di acqua:

  1. bianca, colore lattiginoso dovuto alle particelle in sospensione;
  2. chiara, molto limpida;
  3. nera, di colore scuro.

Vivono a conduttività bassissima e ph fortemente acidi (nel Rio Negro in particolare), per questo la carica batterica è minima e anche in acquario soprattutto per gli HECKEL è da ricreare tale caratteristica, cioè un ph acido intorno al 6, durezza intorno al due-tre (anche se in natura è più bassa ma in acquario avremmo problemi di stabilità del sistema) e conducibilità altrettanto bassa intorno ai 100 microsiemens. Molti allevano anche (tranne per gli HECKEL Rio Negro) a valori molto "normali": ph 6.5-6.8, gh 6, cond. 300, ma io non lo consiglio a meno che non si parli di f1.
 

Ad oggi sono state trovate nuove popolazioni di wild anche in altre zone che prima non si conoscevano perchè a volte mai raggiunte a causa delle asperità del luogo.

Inoltre aggiungiamo un accenno su cosa si intenda per selezione di un discus perché spesso sentiremo parlare di discus f1, f2 e così via.

Per rendere la spiegazione più semplice e fruibile facciamo un esempio: si pescano degli esemplari in natura nei vari affluenti del Rio, si stabulano e si importano nei vari paesi. Arrivati a destinazione qualcuno li compra e li riproduce, i loro figli saranno f1 di wild, poi reincrocio i figli e avrò la seconda generazione (f2) e così via f3, f4, f5.
Se reincrocio i figli f1 con i genitori non avrò degli f2 ma nuovamente degli f1. Così come qualsiasi generazione, per esempio la generazione f8 rincrociata con un wild darà di nuovo vita ad una generazione f1.
Per fare ancora un esempio, se reincrociassi un mio leopard ring con un wild green i loro figli li chiamerò f1 di wild green x leopard.
Con f si indicano le varie generazioni ottenute partendo da una coppia e reincrociando per fratelli.
Molto spesso sia i wild sia gli f1 di wild vengono usati per rafforzare il dna di linee ibride.

Ecco un esempio di f1. Ricorda molto da vicino la livrea selvatica ma è comunque nato in cattività:

BrownPAolo.jpg

 

Discus ibridi più conosciuti.

Per iniziare c’è da dire che il discus viene descritto per la prima volta nel 1840 da Jacob Heckel e poi nel 1903, Da parte di Pellegrin invece si ha la prima classificazione in specie e sottospecie.
Nel 1932 Haertel riproduce in cattività per la prima volta i discus marroni e scopre le cure parentali che effettuano.
Si arriva al 1962 anno in cui Jack Wattley crea la prima varietà ibrida con il nome di “wattley discus”, un discus verde dai colori e bellezza ancora oggi preso a riferimento.
È il primo passo per creare da discus Wild , discus con colorazione brillante come i rosso turchesi.

 

Si passerà pertanto ad esaminare le caratteristiche di differenizazione tra i seguenti ibridi:

ROSSO TURCHESE, dunque la variante Rosso Turchese, Turchese, Leopard, LEopard Ring;

Base SNAKE: Snake Red, Snake Red Spotted; Leopard Snake Skin (LSS); Eruption;

I PIGEON BLOOD (Sangue di piccione): Pigeon Blood; White Pigeon; Pigeon Checkeboard; Red Melon; Pigeon Snake Skin; 

Discus ALBINI: Albino LSS, Albino Leopard.

. . .  non sei ancora giunto al termine dell'articolo  . . .

... abbiamo interrotto la tua lettura per chiederti un piccolo contributo: spendi un minuto per registrarti su Hobby Discus: è semplice, immediato e gratuito!

... HOBBY DISCUS - il  Discus Club Italiano - ti ringrazia

RegistratiAnim

Fonte immagini: www.HobbyDiscus.com, utenti di Hobby Discus: Acquariumangri, E. Lamensa, P. Schinocca e F. De Rossi; Società Agricola S.G. DIscuscoltura S.R.L.; www.samsdiscus.com

Revisione e adattamento a cura di Claudio Visalli, Presidente dell'Associazione Culturale Hobby Discus


Commenti   

# Guest 2014-04-17 17:27
Hi Dear, are you genuinely visiting this website daily, if
so then you will without doubt get nice knowledge.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# alessandro contini 2013-03-07 21:31
Caspita!Mi hai dato una bellissima lezione su un argomento,dove io personalmente,n on ero in grado di venirne fuori.Grazie di cuore
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# francesco troisi 2012-06-16 10:29
per un neofita come me il tuo articolo è sto estremamente comprensibile, grazie!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# pasquale De Martino 2010-11-19 19:37
Complimenti un argomento ben realizzato e comprensibiliss imo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Luigi Bellati 2010-10-26 16:44
semplicemente stupendi bel lavoro .complimenti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# salvatore tramontano 2010-09-30 16:06
complimenti, io sono un neofita, e questo articolo è molto chiaro e completo :roll: :roll:
Complimenti :lol:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
-1 # Giuseppe Liberti 2010-07-26 09:16
Bellissimo articolo, chiaro, completo e credo raro. Finalmente ci capisco qualcosa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# pasquale riccardi 2010-04-16 08:42
grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Francesco De Rossi 2010-01-21 18:45
Clà come abbiamo qualche nuova foto di una varietà definità la aggiungiamo.
se il pesce è frutto di ibridazioni stane è difficile classificarlo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Francesco De Rossi 2010-01-21 18:43
ragazzi sul forum c'è anche il post da dove questo articolo è stato realizzato .
se postate li delle foto (proprie o di amici che sono daccordo)di altre varianti le aggiungiamo volentieri cercando di descriverle.
considerate però che molti pesci che si vedono sono frutto di ibridazioni e difficili da classificare comunque ci proviemo;-)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Giuseppe Vaccaro 2010-01-09 14:24
Molto bella la descrizione e le foto. Vorrei chiederti se è possibile visto la tua esperiena, se è possibile inserire anche gli ibridi a fondo blu. Per esempio la mia coppia pigeon maschio x un bel discus a fondo blu, ma che non so come identuficrlo. Confido nella tua esperienza.
Bravo ancora.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Mario Martinelli 2010-01-05 17:30
Fra' sei GRANDE ;-)...................

hai fatto un lavoro straordinario ;-)...............

i miei piu sinceri complimenti ;-)::::::::::-)

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Claudio Visalli 2009-12-29 22:19
Francesco, ti ripeto quello che già ti ho detto mentre seguivo lo sviluppo di questo lavoro: sei riuscito a superare ogni più ottimistica aspettativa, gran bell'articolo. Però ci farebbe piacere che con il tempo lo implementassi descrivendoci altri ibridi e varianti con la semplicità e la precisione che contraddistingu ono le tue spiegazioni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# paolo schinocca 2009-12-28 13:10
complimenti ;-) è un lavoro che solamente tu potevi realizzare cosi bene, dettagliato ma comprensibile a tutti :-) :-)
karma meritatissimo 8-)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli random

IMAGE Regolamento concorso a premi "PHOTO HD CONTEST"
L’ Associazione Culturale senza scopi di lucro HOBBY DISCUS indice annualmente, sin con la prima edizione del 2010, il concorso fotografico “PHOTO HD CONTEST” con lo scopo di promuovere la divulgazione dell’amore verso la natura ed...
IMAGE L'acquario giusto
Capitolo 4° tratto dal libro "RIPRODUZIONE DEI DISCUS" di Bernd Degen.Dalla biblioteca dell'Associazione Hobby Discus ad uso esclusivo degli associati.
IMAGE Allevatore associato DOMENICO DI MARTINO
L'Allevatore Amatoriale Associato ad Hobby Discus (iniziativa "A" al Cubo) Domenico Di Martino gestisce il proprio impianto di riproduzione ed accrescimento di Discus ed Ancistrus a Rovereto, nel Trentino Alto Adige. Dopo diverse riproduzioni di...
IMAGE Allevamento
Capitolo 3° tratto dal libro "LA NUDA VERITA' " di Andrew Soh.Dalla biblioteca dell'Associazione Hobby Discus ad uso esclusivo degli associati.
IMAGE Allevatore associato MASSIMO RE
L'Allevatore Amatoriale Associato ad Hobby Discus (iniziativa "A" al Cubo) Massimo Re gestisce il proprio impianto di riproduzione ed accrescimento di Discus  ad Ossona (MI). Con numerosi anni di esperienza non solo nella...
IMAGE Convenzione con "AQUARIUM ANGRI"
Il fornitissimo negozio all'insegna AQUARIUM, sito in Via Nazionale 174 di Angri (SA), è gestito dai gentilissimi e preparati fratelli Antonio ed Enzo Pisacane, i quali amano confrontarsi con ogni cliente come puri appassionati, così come faremmo...
IMAGE Arredamento della vasca per discus: biotopo o no?
Sicuramente uno dei momenti più belli del nostro hobby è quello di progettare un nuovo acquario, o meglio organizzare il layout che dovrà ospitare piante e pesci in maniera ottimale: in una sola parola la fase dell’arredamento. Ritengo che sia...
IMAGE La mia coppia di TEFE' tedesca
(Prefazione a cura dell'Admin di Hobby Discus Claudio Visalli) Ancora un'interessantissima intervista ad Ernesto Lamensa, appassionatissimo allevatore amatoriale che ci segue da sempre dai monti del "Pollino". Stavolta ci descrive, con...
IMAGE Esperienza ed entusiasmo di Ernesto Militi
Ancora un’intervista ad uno dei tanti allevatori amatoriali disseminati lungo la nostra splendida penisola (ed isole… ). Si tratta di Ernesto Militi, nostro utente e giovanissimo allevatore di Cosenza che nel suo...
IMAGE Come acquistare un Discus in salute
Sebbene possa apparire paradossale, le vostre possibilità di successo nell’allevamento di Discus più che dai valori dell’acqua e dalla regolarità dei cambi, dal giusto arredamento e dalla varietà dell’alimentazione, dipendono in realtà...
IMAGE L’alimentazione del Discus dallo stadio larvale all’età adulta.
Il Simphysodon Aequifasciatus Discus è un pesce onnivoro cibandosi di detriti organici, alghe, piccoli crostacei, insetti, frutta e quant’altro madre natura offre in quell’immensa foresta pluviale che è l’Amazzonia. La sua alimentazione...
IMAGE Composizione fisico - chimica dell'acqua
Per far stare bene i nostri pesci e mantenere nel nostro acquario un ecosistema equilibrato e salubre anche per le piante è importante conoscere la composizione fisico-chimica dell'acqua. A maggior ragione si dovranno gestire al meglio i parametri...
In questo momento sono online 290 persone di cui 288 ospiti ed i seguenti 2 utenti (registrati):
carlo brioni (carlo brioni)
Emilia-Romagna
Vincenzo Menditto (Vin)
Campania
TOP